domenica 17 marzo 2013

Colomba pasquale con l'impasto base nr 5 della Cuochina

L'anno scorso, a febbraio, sono stata a Torino e, per caso, al mercato ho trovato lo stampo della colomba. E' da tanto che non l'uso, perché qui in Giappone non l'ho mai trovato, ma ho avuto la sensazione che fosse un po' troppo basso, per questo ne ho presi solo due.
Finalmente quest'anno l'ho usato ed effettivamente era piccolo, ci ho messo 560g di impasto ma, in cottura, per poco non sbordava da tutte le parti.
La mia colomba pasquale del 2013 l'ho fatta con l'impasto base nr 5 della Cuochina (aggiungendo solo 1 tuorlo in più) e finalmente nello stampo da colomba. Con il senno di poi e con il suggerimento del coniuge nipponico, convengo che avrei potuto aumentare la quantità dello zucchero, non credo che la Cuochina si sarebbe arrabbiata per quest'altra aggiunta alla sua ricetta :)))))
Ho fatto in questo modo 
  • 75ml latte
  • 60g di burro
  • 50g di zucchero vanigliato (meglio 70g)
  • 3g di malto
  • 100g licoli molto attivo
  • 250g di farina di forza
  • 1 uovo+un tuorlo
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • un cucchiaio di  aroma limone
  • 5 cucchiai di zucchero vanigliato per la granella
  • mandorle a lamelle
(Per impastare ho usato la planetaria)
Primo impasto: In 40g di latte caldo sciogliere 30g di burro e 25g di zucchero. Aggiungere tutto questo, più 1 uovo, a licoli (100g), rinfrescato almeno 3 volte prima dell'uso. Mescolare ed unire 180g di farina e 3g di malto. Far lievitare dalle 9:00 alle 15:00
Secondo impasto: In 35g di latte caldo sciogliere 30g di burro e 25g di zucchero. Aggiungere il tuorlo, il primo impasto, l'aroma limone, la farina restante (70g) e, per ultimo, il sale. Far mescolare bene e mettere a lievitare dalle 16:00 alle 24:00.
 
Travasare 560g di impasto nello stampo della colomba e far lievitare tutta la notte.
Per la granella: Versare pochissima acqua su 5 cucchiai di zucchero, mescolare e far passare attravarso i fori di una grattugia, mettere ad asciugare per tutta la notte dopo averla allargata su un vassoio (qui le foto del procedimento del 19/3/2010).

La mattina verso le 11:00, sbattere l'albume con un poco di zucchero e spennellare la colomba, versare sopra la granella e le mandorle a lamelle.
Cuocere a 180°C (meglio tutto il tempo a 160°C, la mia si è un poco scurita) per 20 minuti e a 160°C per 10 minuti. Far raffreddare su una gratella
La doppia lievitazione l'ha fatto diventare molto soffice. Il profumo è buonissimo anche perché la lievitazione è durata in tutto solo 26 ore. Sono molto soddisfatta ed è la prima volta che faccio la colomba con lo stampo da colomba
L'impasto in eccesso, l'ho versato in un piccolo stampo per farne una bellissima brioche che ho mandato in Norvegia ad Ornella in cambio di una sua Fugassa :)



Oggi, 15 marzo 2016 ho ricevuto queste foto dalla Sicilia, me le ha inviate Antonella che ha scritto: come anticipato ti allego le foto della colomba realizzata con l'impasto n. 5 della cuochina.
cmq avrei dovuto seguire il tuo consiglio di mettere nella forma 560 gr di impasto: il mio era 100 gr in più ed è trasbordato un po'! Per la prossima volta ^_^ baci
antonella romano


Buona Pasqua a tutti!


Anche questa colomba è per
la màdia dei lievitati della Cuochina

*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)  

*******************************

30 commenti:

  1. Fantastico l'effetto di questa colomba, molto invitante e già a vista ottima lievitazione.
    Complimenti per il blog, per le ricette originale e per l'interessante parte sui licoli. Da poco è nato il mio lievito madre, dopo aver appreso bene le tue nozioni spero di potermi cimentare sulla conversione del lievito naturale in licoli.
    Grazie mille Anna, sarà un piacere seguirti.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Buon pomeriggio cara Anna e consorte eccomi qui con una fugassa express :-) Credo proprio che la Cuochina non avrebbe avuto nulla da dire davanti ad una meraviglia del genere! Sei riuscita a fare una spettacolare colomba con il suo impasto base!! Sei davvero grande...Grazie per aver pensato a me :-* un bacione

    RispondiElimina
  3. Colomba magnifica e' dir poco sei davvero brava complimenti
    ciao appresto!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Mmmmmmmmm...che buona!! Un doppio, triplo grazie alla mia Cuochina Anna che ha regalato alla màdia dei lievitati questa spettacolare colomba!! Scappo di corsa col malloppo ;-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ciao!
    Non so se ti ricordi di me, sono camalyca la exmuccapazza.
    Ho perso il mio blog ma ora, dopo ben un paio d'anni, ho deciso di tornare con un nuovo blog.
    Che buffo, sono riuscita a ritrovare il tuo blog, ho perso tutti i contatti, grazie a una tua vecchia ricetta della colomba, quella delle simili, e la prima ricetta che trovo è quella di una nuova colomba :)
    Buona domenica

    RispondiElimina
  6. Sempre ascoltare il marito... ottima colomba!
    Anche da me un abbraccio triplo

    RispondiElimina
  7. Che dire rimango sempre senza parole. Viene voglia di prendere una bella fetta.

    RispondiElimina
  8. Anna che spettacolo!! e che interno, sembra zucchero filato, penso che si sciolga in bocca!!!

    RispondiElimina
  9. Che colomba spettacolare... anche questa nella wish list!
    Carpiato triplo...

    RispondiElimina
  10. La ricetta è ottima, ma quest'anno non ho tempo. Compero una Paluani. Brava Anna, come al solito. Buonanotte.

    RispondiElimina
  11. stupenda colomba come sempre Anna, ormai non ci sono più sono sorprese, ti vengono sempre meglio, sullo zucchero, all'epoca, anche mio marito disse che avrebbe gradito che ne avessi messo di più...un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Questa colomba è meravigliosa! Complimenti Anna!

    RispondiElimina
  13. Scusa per il commento sull'altro blog. Vedo che per il dolce ci hai pensato qui. Sn sicuro che sarà sicuramente migliore delle Paluani & C.

    RispondiElimina
  14. Ciao anna!
    Questa colomba è leggerissima....buonissima! Sabato ho fatto queste dosi mentre stamattina ho usato lo stampo grande! Molto buona...grazie ancora per la ricetta e colgo l'occasione per farti tanti auguri per una serena Pasqua!
    Un bacione Daniela

    RispondiElimina
  15. Cara Anna grazie ai tuoi teneri consigli il mio Licoli é scatenato e superattivo, mi sta dando tantissime soddisfazioni anche con la farina di kamut integrale che pur essendo ricca di proteine é più impegnativa.. Ti ringrazio davvero di cuore e ti auguro con tanto tanto affetto buona Pasqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, allora si è svegliato?
      E' partito finalmente quel licoli fannullone?
      Meno male! Adesso fallo lavorare a dovere :)
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Direi che è scatenato! Ho però un dubbio: ho notato che negli impasti a lievitazione superiore alle 12 ore (vedi colomba) il prodotto finale ha molto sentore acidulo, mentre nelle lievitazione di durata inferiore (vs panini al latte) non si sente quasi.. Come posso ovviare? Adesso sto facendo i panini al latte quasi ogni giorno perché il mio piccolo ne va matto! Grazie di cuore

      Elimina
    3. No, Paola, se si sente di acido, non va bene.
      Il profumo deve essere di latte o yogurt.
      Forse si è rovinato quando non voleva saperne di lievitare. Oppure il metodo che ti ho consigliato io per farlo lievitare è stato troppo forte per il tuo licoli.
      Dato che sta per venire la stagione calda, appena trovi della frutta adatta prova a fare un licol-frutta.

      Nel frattempo, prendine 50gr e scioglilo in 50g di acqua appena tiepida con 1/3 di cucchiaino di zucchero, mescola bene e lascialo così per mezz'ora. Quindi prendi una garza sterile e filtralo. Riprendi quello che rimane, pesalo e fai un rinfresco totale, per esempio: se n'è rimasto 15gr, aggiungi 15gr di acqua e 15gr di farina. Lo lasci raddoppiare e vai con un altro rinfresco: 45gr di licoli altrettanto di acqua e di farina.
      Poi fai due pseudo rinfreschi e prova a panificare usando una parte di questo licoli.
      Vediamo se va via l'odore di acido.
      Fammi sapere! Un abbraccio

      Elimina
    4. Grazie!!! Ho fatto come hai detto ed effettivamente l'odore di acido si è molto attenuato! Domani provo a panificare, poi ti racconterò! Sicuramente è bello vispo, il blobbino! Un abbraccio affettuoso

      Elimina
  16. *__* che bella!
    per la mia incapacità di fare il licoli aspetto ancora un po' poi devo fare qualche ricetta vostra!

    http://lemilleunapassione.altervista.org/

    Baci! e buona pasqua!

    RispondiElimina
  17. Grazie a tutti, siete tutti molto cari
    Buona Pasquetta:)
    Baci

    RispondiElimina
  18. Bellissima la versione colomba e quella nello stampo da schiacciata/panettone. Anche se arrivo in ritardo, ti faccio tantissimi e cari Auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, auguri di feste passate anche a te.
      Baci

      Elimina
  19. Ciao Anna...di nuovo qui per un consiglio!
    Ti avevo detto della colomba e di come era venuta bene...è stato così per le prime due...le altre sono venute belle lievitate e buone ma ogni tanto si sente una punta di sale!Da cosa potrebbe dipendere?Forse è arrivata l'ora di rinfrescare completamente il mio licoluva?Fammi sapere cosa ne pensi...è andata a ruba lo stesso...ma le prime due che ho fatto erano migliori!
    Un bacione e grazie
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela, certamente bisogna fare un rinfresco totale ogni tanto a licoli.
      Io, quando ne rimane 50~60gr circa, faccio due volte il rinfresco totale, ne conservo 200gr e con il resto panifico.
      Sono contenta che le prime due colombe ti siano venute bene, peccato per le altre.
      Un abbraccio

      Elimina
  20. ciao Anna stavo per fare la colomba con la tua ricetta rivisitata delle sorelle Simili e mi sono imbattuta in questa meraviglia! ci provo allora ^_^ ti volevo chiedere solo questo il malto che tu indichi è quello in polvere che aiuta la lievitazione? no quello tipo miele....... per dolcificare. grazie per la condivisione. un abbraccio dalla Sicilia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Antonella è proprio quello in polvere, ma anche quello tipo miele serve per la stessa cosa, non per dolcificare.
      Fammi sapere come viene.
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Ciao Anna colomba riuscita benissimo, grazie per i consigli e le indicazioni che condividi con tutti noi! ho aggiunto all'impasto le mandorle tritate e tostate più le scorzette d'arancia candita, inoltre per esaltare il sapore dell'arancia al posto dell'aroma al limone ho frullato la scorza di un'arancia bio - senza albeido - con un po' di zucchero e l'ho mischiata all'impasto. buonissima! ^_^ un caro abbraccio

      Elimina
    3. ah! ti invio le foto per mail

      Elimina
    4. Antonella, grazie delle foto! Le ho messe al piede del blog, ti è venuta una meraviglia questa Colomba con l'impasto nr.5
      Un abbraccio e buona Pasqua

      Elimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)